SEMINARIO IL PERSONAGGIO
con Arianna Scommegna

Uno degli aspetti che mi incuriosisce di più nel lavoro teatrale dell’attore è la nascita e la fondazione di un personaggio; quando cammino per la strada, sul metrò, negli autobus mi perdo letteralmente a osservare le persone, gli esseri umani, come camminano, come leggono il giornale, le loro espressioni di gioia, di dolore, di ansia; mi incanto nel guardare la gente che incontro, è una passione, e se la metropolitana non fosse così claustrofobica ci passerei le giornate. Forse è un po’ anche per questo che amo questa città che tanti chiamano brutta, forse perchè c’è tanta di quella gente da incontrare, da seguire, da imitare…una meravigliosa varietà di casi umani! E non solo milanesi…ma di tutte le parti del mondo!! A Milano è avvenuta la mia formazione teatrale, alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi ho avuto la fortuna di incontrare maestri come Gabriele Vacis, Gigi Dall’Aglio, Armando Punzo, Giampiero Solari, Maria Consagra e i miei compagni dell’ATIR che da vent’anni ormai sono al mio fianco in questo viaggio nel teatro. Da qui viene la mia storia e qui nasce e si fonda il mio lavoro; quello che io faccio nel laboratorio è continuare ad approfondire questa mia curiosità per la natura umana; il laboratorio per me è ancora una volta un’occasione di incontro dove lavorare insieme ad altri per raccontare e costruire personaggi e le loro storie; dico costruire perchè in certi momenti trovo questo un po’ come un lavoro da artigiani carpentieri, per dirla alla milanese… da magùt: prima metti le fondamenta, poi piano piano tiri su le impalcature e i muri fino alle decorazioni, agli affreschi…

Scheda informativa del laboratorio
Allenamento fisico e vocale:
esercizi di riscaldamento del corpo, direzioni nello spazio;
esercizi di respirazione, studio dei risuonatori vocali.
Boxe teatrale, esercizi di azione – reazione a coppie e corale.
Costruzione di un personaggio e del suo contropersonaggio partendo dallo studio di un animale, di un oggetto, di una canzone. Utilizzo di un testo a memoria per improvvisazione con il personaggio.

Il seminario si da come obiettivo quello di arrivare alla costruzione di almeno un personaggio per ogni partecipante.
Cosa portare al seminario
Avere un monologo a propria scelta tratto da un testo teatrale o anche da un romanzo. Va saputo a memoria perfetta, meglio se mai utilizzato in spettacoli o laboratori teatrali.
Portare dei costumi ( una giacca, una gonna o un vestito, completi eleganti, completi sportivi, da giovanissimi o da anziani, pigiami, abbigliamento della propria taglia o anche taglie più grandi ), elementi di costumi (un cappello, una sciarpa, gilet, cravatta, trucchi e forcine, codini o fasce per capelli…) a propria scelta da tenere a disposizione durante il lavoro. La scelta dei costumi, visto che non si sa ancora quale personaggio si andrà a realizzare, sarà ovviamente dettata da un gusto personale e potrà magari essere utile per il personaggio di un altro compagno del seminario. Sia i costumi che gli elementi di costume, anche se sono eleganti e da cerimonia, devono provenire da un abbigliamento quotidiano, reale, non teatrale.
Come vestirsi
Avere una base di lavoro comoda che consenta di fare qualsiasi tipo di esercizio fisico, consigliato un cambio.

Quando: 4/5 novembre
Orario: dalle ore 10.00 alle ore 18.00 con un’ora di pausa
Dove: Elf Teatro, via San Gerolamo Emiliani 1
Costo: 180 Euro

Info: valentina@regulacontraregulam.eu / 0039 3382812306
francesca@regulacontraregulam.eu / 0039 3475241675

Iscriviti alla nostra newletter

You have Successfully Subscribed!